domenica 27 maggio 2007

Un pò di kultura...

PERFORMANCE ART

La performance art è una forma artistica dove l'azione di un individuo o di un gruppo, in un luogo particolare e in un momento particolare, costituiscono l'opera.
Può avvenire in qualsiasi luogo ed in qualsiasi momento, o per una durata di tempo qualsiasi.
Un altro modo per comprendere il concetto, è quello di dire che la performance art può essere qualsiasi situazione che coinvolga 4 elementi base: tempo, spazio, il corpo dell'artista e la relazione tra artista e pubblico; In contrapposizione a pittura e scultura, tanto per citare due esempi, dove un oggetto costituisce l'opera.
Anche si può dire che la performance art include attività artistiche tradizionali, quali teatro, danza, musica eccetera; Questo termine viene normalmente riservato per un tipo di avanguardia o arte concettuale che nasce dalli arti visive.
L performance art nell'accezione normalmente utilizzata, inizia ad essere identificata negli anni Sessanta, con il lavoro di artisti come Allan Kaprow, che cognò il termine "happening", Vito Acconci, Hermann Nitsch e Joseph Beuys.
I teorici della cultura occidentale, spesso fanno risalire le attività della performance art agli inizi del Ventesimo secolo. I Dadaisti, ad esempio ne furono degli importanti progenitori, con le loro esibizioni non convenzionali di poesia, tenute spesso al "Cabaret Voltaire", da Richard Huelsenbeck, Tristan Tzara, e altri. I generi o correnti della performance art comprendono: Body Art, Fluxus, Poesia d'azione. Alcuni artisti preferiscono usare il termine "Live art", "Action art", "Intervenzione" o "Manouvre" per descrivere le loro attività.
Lo Sniggling è una forma attivista e ingannevole di performance art pubblica, che viene tipicamente svolta in una forma che non rende immediatamente ovvio che si sta svolgendo una performance.

Ritratto da Alfonso Caccavale